Mani in pasta

Chi mi conosce sa che la cucina è una delle mie numerose passioni.

Amo preparare da mangiare per le persone che amo e mi piace soprattutto preparare dolci, è una cosa che mi diverte.

Un freddo pomeriggio, quindi, ho organizzato una merenda a casa mia e ho sfornato una torta buonissima, già solo a guardarla si divorerebbe con gli occhi, figurarsi, poi, quando arriva al palato!

La ricetta è tratta da Giallo Zafferano, la riporto qui sotto nel caso in cui qualcuno volesse cimentarsi.

Crostata al cioccolato con crema alla ricotta

INGREDIENTI:

crostata-cioccolato-con-ripieno-di-ricottaPer la frolla

  • 225 gr burro freddo
  • 450 gr farina (io ho usato la 0)
  • 45 gr cacao amaro in polvere
  • 195 gr zucchero a velo
  • 5 tuorli

Per la crema

  • 750 gr ricotta vaccina
  • 100 gr zucchero (io ho usato quello integrale di canna)
  • 1 uovo intero
  • 1 bacca di vaniglia (io ho usato una fiala di aroma alla vaniglia)
  • 90 gr cioccolato fondente.

PROCEDIMENTO:

Preparare la frolla al cioccolato: setacciare la farina, il cacao e lo zucchero dentro il mixer, insieme al burro tagliato a tocchetti. Frullare, ottenendo un composto sabbioso. Aggiungere i tuorli e continuare a frullare. Trasferire l’impasto (farinoso e non amalgamato) su una spianatoia e compattarlo con le mani finché sarà morbido e liscio. Formare un panetto, chiuderlo in un foglio di pellicola trasparente e lasciar riposare in frigo per 30 minuti (in freezer ne bastano 15).

Intanto, preparare la crema. Inserire nel mixer la ricotta, lo zucchero e i semi di una bacca di vaniglia (o la fialetta), aggiungere l’uovo e frullare fino a ottenere una crema densa e omogenea. Trasferirla in una ciotola e aggiungere il cioccolato fondente tritato finemente, amalgamandolo bene al composto. Coprire la ciotola con la pellicola per alimenti e riporla in frigo.

Imburrare uno stampo da crostata (24 o 25 cm di diametro). Stendere la frolla con il mattarello in mezzo a due fogli di carta forno e metterla nella teglia, avendo cura di far aderire bene i bordi. Ricordarsi di non farla troppo sottile, la torta dovrà avere una base solida e spessa più o meno un centimetro.

Compattare l’impasto avanzato e metterlo in frigo, poiché servirà per la decorazione finale.

Bucherellare il fondo della crostata con una forchetta, ricoprirlo di carta forno e porvi sopra dei legumi secchi. Infornare in forno preriscaldato a 180°C per 20 minuti circa. Una volta pronta, la frolla non dovrà risultare eccessivamente solida, ma neppure morbida. Lasciar raffreddare completamente fuori dal forno e poi procedere con la farcitura.

Versare la crema dentro la frolla, livellandola con un cucchiaio. Stendere la frolla avanzata ricavandone delle strisce e incrociarle sulla superficie della torta creando un motivo a losanghe.

Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 20 minuti circa, regolandosi a seconda della cottura del proprio forno (nel mio, per esempio, ha cotto mezz’ora).

Una volta pronta, far raffreddare completamente e servire.

Va conservata in frigorifero e consumata entro due o tre giorni.

Appunti:

Nonostante Giallo Zafferano dica che questa torta si prepari in modo facile, devo dire di aver avuto le mie difficoltà. È lunga da realizzare, per cui, se dovete prepararla per un’occasione particolare o in vista di ricevere ospiti, vi consiglio di farla il giorno prima. A parer mio, potrebbe essere interessante aggiungere nella crema delle noci/nocciole/mandorle polverizzate nel mixer, per dargli un tocco in più e un gusto ancora più delizioso. Proverò! E se la proverete prima voi, fatemi sapere come sarà venuto il risultato 😀

Buon appetito!

Mel

Annunci

2 pensieri su “Mani in pasta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...